Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Aline Oliveira a Cancun per le donne e per un grande evento

La stilista brasiliana è pronta ad una sfilata incredibile in Messico, al fianco della pittrice Adriana Beltrán

di Marco Ottaviani

ROMA - E’ una delle stiliste più apprezzate dai Vip della televisione e adesso è a Cancun per un importantissimo evento di moda e per sostenere il progetto benefico contro la violenza sulle donne che ha avviato da tempo con la pittrice Adriana Beltrán. Aline Oliveira non si ferma un attimo e, tra stelle della Tv, bozzetti e showroom, è pronta ad una nuova, entusiasmante sfida.

Hai stretto un bellissimo rapporto con Laura e Silvia Squizzato. Cosa ti piace di loro?

«Ho iniziato a vestire le gemelle Squizzato in occasione di un evento benefico, io presentavo la serata. Le ho conosciute bene e siamo diventate grandi amiche. Ci frequentiamo anche al di là della nostra collaborazione».

Le gemelle Squizzato indossano i tuoi abiti, così come molti altri vip del mondo della Tv. Che effetto ti fa essere la fashion stylist di questi volti importanti?

«Vestire personaggi della Tv è un grande onore per me. Amo il mio lavoro e adoro creare dei look sempre più esclusivi sia per le star che per le imprenditrici che hanno esigenze completamente diverse. Mi piace lo stile di ogni persona e cercare di creare insieme a loro una identity, una look strategy ben definita è qualcosa che mi appassiona».

Sappiamo che stai preparando qualcosa di importante. Se non sbaglio a Cancun. Di cosa si tratta?

«Ho un legame bellissimo con il Messico; a Milano ho conosciuto una pittrice, Adriana Beltrán, ai tempi in cui studiava architettura e già dipingeva. Ci siamo ritrovate a Cancun cinque anni fa, da lì non ci siamo più fermate. Abbiamo iniziato una collaborazione tra moda e arte, facendo eventi nei più prestigiosi resort della riviera Maya. Stiamo lavorando insieme in un progetto Mujeres empoderadas, cercando di valorizzare e tutelare la figura della donna, aiutando donne che hanno subito violenze e maltrattamenti. E’ vero, ora sono a Cancun. Sono stata invitata a fare una sfilata di alta moda l’11 maggio. Per questo evento sto preparando delle bellissime sorprese. Vedrete…».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati