Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Compromesso del vertice UE: passo positivo per la ripresa

Compromesso del vertice UE: passo positivo per la ripresa

Il team negoziale del PE accoglie con favore l'accordo sullo strumento di recupero da 750 miliardi di euro

di Claudio Carassiti

BRUXELLES - Dopo cinque giorni di intense discussioni, i capi di Stato e di governo hanno raggiunto un compromesso politico. La squadra negoziale del Parlamento sul quadro finanziario pluriennale (QFP) e le risorse proprie (OR) si compiace del fatto che alla fine sia stata raggiunta una posizione comune e che il nuovo strumento di recupero (Next Generation EU) sia finanziato con un prestito di 750 EUR miliardi. Ma il Parlamento rimane critico su alcuni aspetti essenziali del compromesso, in particolare sulla prospettiva a lungo termine.

IL COMMENTO - «Lo strumento di recupero è un passo importante verso una nuova ambizione per l'Unione: più verde, più competitiva e digitale. Questo ingente prestito è un momento storico per l'Unione europea e non dovremmo ignorare ciò che è appena accaduto. Tuttavia ci dispiace che gli Stati membri abbiano deciso di abbandonare completamente la "soluzione ponte", il cui obiettivo era proprio quello di fornire una risposta immediata alla crisi ai cittadini, a seguito dell'epidemia di Covid-19. In un contesto in cui il virus è di nuovo in aumento, i cittadini hanno bisogno di certezza. Il Parlamento continuerà a impegnarsi per garantire che la ripresa inizi senza ritardi. Inoltre, il controllo democratico deve essere notevolmente aumentato: il Parlamento, in quanto braccio dell'autorità di bilancio, combatterà per essere pienamente coinvolto nell'istituzione e nell'attuazione dello strumento di recupero», hanno dichiarato martedì i negoziatori del PE.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati