Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Futuro finanziamento dell'UE

Futuro finanziamento dell'UE

Il Parlamento e la presidenza tedesca del Consiglio danno il via ai colloqui

di Giordano D'Angelo

BRUXELLES - Giovedì, le delegazioni del Consiglio e del Parlamento si sono riunite per la prima volta per colloqui trilaterali a livello politico, compresa la Commissione, al fine di raggiungere un accordo sul finanziamento dell'UE per il periodo 2021-2027. “Devono esserci finanziamenti adeguati per i programmi faro dell'UE come quelli per la ricerca o per i giovani, che sono importanti per il Parlamento. È necessario compiere progressi sulle risorse proprie - le entrate dell'UE - e sullo Stato di diritto, sul ruolo dell'autorità di bilancio e su alcune questioni orizzontali come, ad esempio, il clima. Quindi tutti questi elementi sono sul tavolo. Finora abbiamo avuto una buona discussione già oggi. E sono abbastanza sicuro che nelle prossime settimane potremo continuare questo modo di dialogo positivo e costruttivo ", ha affermato il presidente della commissione per il bilancio Johan Van Overtveldt

A LUGLIO - A luglio, il Parlamento ha adottato una risoluzione sulle conclusioni della riunione straordinaria del Consiglio europeo del 17-21 luglio 2020, che definisce il suo mandato negoziale e le priorità in vista del raggiungimento di un accordo. Prima che il Consiglio possa adottare formalmente il regolamento QFP (quadro finanziario pluriennale), il Parlamento deve dare la sua approvazione ai sensi dell'articolo 312, paragrafo 2, TFUE. Il gruppo negoziale ha accolto favorevolmente lo strumento di recupero, ma ritiene che siano necessari numerosi miglioramenti, in particolare rafforzando programmi specifici, introducendo un paniere di nuove risorse proprie (entrate dell'UE), completando il lavoro dei legislatori sullo Stato di diritto e garantendo la partecipazione parlamentare lo strumento di recupero.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati