Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Uncat: «Riforma in Parlamento, avanti senza indugi»

Uncat: «Riforma in Parlamento, avanti senza indugi»

Una nota dell’Uncat, Unione nazionale delle camere dei tributari

di Claudio Carassiti

ROMA - In una nota dell’Uncat, Unione nazionale delle camere dei tributari, si legge: «La riforma della Giustizia tributaria è già scritta e depositata in Parlamento. Se l’obiettivo, come dichiarato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, è quello di modernizzare e semplificare il sistema e il contenzioso fiscale all’insegna di equità e terzietà, Uncat invita a procedere celermente all’esame parlamentare dei progetti di legge già depositati. Gli avvocati tributaristi ricordano di avere lavorato lungamente a una proposta i cui principi ispiratori sono l’attuazione del giusto processo tributario: contraddittorio, parità delle parti, giudice terzo e imparziale e professionale e la difesa tecnica specializzata».

IL COMMENTO - «Principi a cui si aggiunge l’affermazione di un sistema organico di controlli disciplinari dei magistrati – prosegue Uncat – Una base da cui si può ripartire immediatamente. Il programma nazionale di riforma 2020 richiama la riforma fiscale come una riforma strategica per il rilancio dell’economia e del Paese. Gli avvocati tributaristi ne sono convinti e hanno sempre rilevato le storture del sistema attuale che impediscono il raggiungimento del risultato».

I CREDITI - «Giova ricordare, tra le altre cose, i temi della compensazione tra crediti e debiti fiscali e dei rimborsi delle imposte non dovute, che non richiedono riforme normative ma una chiara volontà operativa da parte dell’amministrazione fiscale, finora mancata» – continua la nota dell’Uncat che «fa presente che molti dei principi evocati dal direttore dell’Agenzia delle entrate sono già contenuti nello Statuto del contribuente, un testo di 20 anni fa ormai, rimasto in parte in attuato».

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati