Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Coronavirus: arriva TOBIS, il termoscanner che scopre i potenziali ammalati

Coronavirus: arriva TOBIS, il termoscanner che scopre i potenziali ammalati

Un'azienda tecnologica italiana riconverte parte della produzione in aiuto dell'emergenza da Coronavirus e crea un videoscanner automatico

di Silvia de Mari

MILANO - In tempo di Coronavirus è anche la tecnologia che ci aiuterà ad uscire dall'emergenza sanitaria. L'ultimo ritrovato, tutto Made in Italy, si chiama TOBIS, ed è un termoscanner automatico non presidiato che fa tutto da solo evitando il contatto tra chi deve controllare e chi deve esser controllato. Un elemento essenziale questo per la sicurezza di tutti, e fondamentale nell’ emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

TOBIS - Altro fattore decisivo per l'utilizzo di TOBIS è che non serve alcuna installazione, perché è già pronto all’uso. Si tratta, in pratica, di un elemento tecnologico dotato di fotocamera, monitor e termosensori, ad altissima risoluzione, in grado di misurare in tempo reale la temperatura dell'utente, anche con la mascherina, per consentire o bloccarne il passaggio. Luce verde o rossa, in base alla temperatura senza l'intervento di un operatore addetto. Basta che l'utente si avvicini e venga inquadrato, e si conosce immediatamente se ha la febbre o no, dato rilevabile anche in remoto da un computer posizionato a distanza.

INTERTOUCH - A introdurlo sul mercato l'italiana Intertouch, azienda di Roma leader nel settore delle attività interattive e innovative che ha riconvertito la produzione per aiutare il nostro Paese ad uscire dall’emergenza sanitaria. Il suo amministratore, Stefano Brigidi, spiega la motivazione che ha spinto il suo team a realizzare questo dispositivo e la duttilità dello strumento: «Ritengo che TOBIS possa salvaguardare la salute di molte persone. Tra poco, si spera, torneremo alla vita di tutti i giorni e proprio per questo abbiamo bisogno di strumenti veloci, che consentano di capire in una frazione di secondo il possibile pericolo di contagio» spiega Brigidi.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati