Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Parlamentari europei: profondamente preoccupati per la situazione a Hong Kong

Parlamentari europei: profondamente preoccupati per la situazione a Hong Kong

La Conferenza dei presidenti del Parlamento ribadisce le sue serie preoccupazioni per l'erosione delle libertà fondamentali a Hong Kong

di Silvia de Mari

BRUXELLES - La Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo ribadisce le serie preoccupazioni espresse nella risoluzione del Parlamento del 19 giugno e ribadisce la richiesta del Parlamento europeo di trarre adeguate conseguenze se la legge non viene ritirata. In particolare, la Conferenza dei presidenti è profondamente preoccupata per l'erosione dei diritti umani fondamentali sancita dalla Legge fondamentale di Hong Kong, compresa la libertà di parola, stampa e pubblicazione, nonché di associazione, assemblea, processione e dimostrazione.

LE PROTESTE – Nella nota rilasciata si legge: «Il Parlamento europeo è solidale con il popolo di Hong Kong che è sceso in piazza per protestare pacificamente e chiede il rilascio immediato e il rilascio di tutte le accuse contro coloro che sono detenuti per il pacifico esercizio della loro libertà di espressione dall'inizio delle proteste democratiche nel 2019. Ciò include l'immediata liberazione del libraio svedese Gui Minhai che è stato arbitrariamente detenuto.

L’INVITO - Esortiamo la Cina a ritirare questa legge, che viola le promesse fatte ai cittadini di Hong Kong in base alla Legge di base di Hong Kong e viola gli obblighi internazionali vincolanti della Cina. Danneggia chiaramente la posizione della Cina nella comunità internazionale. L'UE è sempre aperta al dialogo con il governo di Hong Kong e la Cina su questo argomento. Ma l'imposizione di questa legge è inaccettabile e di grande preoccupazione e, in assenza di progressi, l'UE prenderà in considerazione l'adozione di misure adeguate in tal senso».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati